• chirurgia estetica
  • chirurgo plastico
  • chirurgia plastica

Ginecomastia e modalità di intervento

La ginecomastia è una patologia caratterizzata da un anormale sviluppo delle mammelle nell’uomo.

In base alla sua origine la ginecomastia viene classificata come:

  • Ginecomastia puberale: è un processo fisiologico che avviene in età puberale (12-17 anni) quando l'intensa produzione ormonale causa un eccessivo sviluppo delle ghiandole mammarie. Tale fenomeno regredisce generalmente nel giro di un paio d'anni;
  • Ginecomastia congenita: la causa primaria è data dall'alterato equilibrio ormonale che può avere connotazione familiare (ereditarietà);
  • Ginecomastia indotta: in questi casi le cause vanno ricercate nell'assunzione di determinati farmaci in grado di compromettere la naturale funzione ormonale.

 

Come avviene l'intervento di ginecomastia

A seconda dei tratti distintivi, la ginecomastia, può essere classificata in:

  • Ginecomastia vera: l'aumento di volume delle mammelle è causato dall'aumento della componente ghiandolare;
  • Ginecomastia falsa: l'aumento di volume delle mammelle è causato dall'aumento del tessuto adiposo nella zona mammaria;
  • Ginecomastia mista: l'aumento di volume delle mammelle è causato dall'interazione dei due fattori sopra descritti.

Nel caso in cui fossimo in presenza di ginecomastia vera o mista, si può intervenire chirurgicamente per eliminare il volume mammario in eccesso. Il chirurgo esaminerà il paziente mediante palpazione in modo tale da valutare se si è o meno in presenza di ipertrofia della ghiandola, di eccesso di grasso, o di entrambe le condizioni.

Se la ginecomastia è provocata da un eccesso di tessuto adiposo, il chirurgo provvederà a rimuoverlo mediante lipoaspirazione; se si tratta di tessuto ghiandolare e/o adiposo può essere necessario effettuare, oltre alla liposuzione, anche l’asportazione chirurgica del tessuto ghiandolare attraverso un’incisione sul contorno inferiore dell’areola. La cicatrice sarà pressoché invisibile.

 

Decorso post operatorio

A seguito dell’intervento chirurgico il paziente potrebbe presentare un leggero gonfiore nella regione pettorale, che scomparirà dopo tre o quattro giorni.

Il paziente potrà riprendere le comuni attività lavorative dopo una settimana, a meno che non si tratti di lavoro eccessivamente pesante. Per quanto riguarda l’attività sportiva è opportuno aspettare 4 settimane.

 

Attraverso il modulo informazioni o il numero verde 800401722, potrete fissare un appuntamento per una consulenza con il chirurgo estetico e ricevere maggiori informazioni.

 

STUDIO MEDICO BASOCCU | 69, Via Di Campo Marzio - 00186 Roma (RM) - Italia | P.I. 07375901001 | Tel. +39 06 6780188   - Tel. +39 800 401722 | info@studiobasoccu.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite